critiche ed obiezioni

Chi si occupa da lungo tempo del digiuno terapeutico è ormai abituato a doversi confrontare con lo scetticismo o la vera e propria avversione verso questo strumento terapeutico, particolarmente diffusa negli ambienti medici.
In larga misura questi atteggiamenti derivano dall’ignoranza totale della materia e dal preconcetto che senza alimentazione possa essere a rischio addirittura la vita. In molti casi è difficile poter aprire un dialogo costruttivo e confrontare le diverse opinioni.
Tuttavia appare utile analizzare le principali obiezioni al fine di approfondire alcune tematiche comunemente oggetto di discordi opinioni, fermo restando che l’unico modo per confutare le obiezioni è provare sulla propria pelle i benefici del digiuno.