L’evoluzione del digiuno

la_dietaLa Restrizione Calorica è sempre di più oggetto di studi ad alto livello in molti Istituti di ricerca internazionali, soprattutto made in USA.

Nel corso degli ultimi anni, grazie alle ricerche del Prof.Valter Longo condotte presso la USC di Los Angeles e l’IFOM di Milano, è stata dimostrata l’efficacia clinica di una nuova modalità di CR, molto più soft e facile da applicare per una vasta platea : la Dieta Mima Digiuno.
Mediante un regime dietetico di riduzione calorica controllata di circa 800-1000 kcal praticata per soli 5 giorni consecutivi al mese, seguiti poi da una dieta tendenzialmente vegetariana per i giorni successivi, i ricercatori hanno potuto dimostrare gli stessi benefici di un digiuno prolungato:
– riduzione della glicemia, del colesterolo, dei trigliceridi, della massa adiposa addominale, della pressione arteriosa e dei fattori di rischio cardiovascolare
– riduzione dell’IGF-1, dell’insulinemia e dei fattori di crescita per le cellule tumorali
– attivazione dei meccanismi rigenerativi cellulari che consentono i processi riparativi dei danni subiti dalle cellule ed eliminazione delle cellule irrimediabilmente danneggiate.
– miglioramento delle performances del sistema immunitario e del SNC
– riduzione dei markers infiammatori.
Questi straordinari risultati sono stati ottenuti dapprima sperimentalmente su topi di laboratorio e poi confermati in uno studio sull’uomo. La dieta mima digiuno si può ripetere da 1-2 volte all’anno negli individui sani, fino a 6 volte in presenza di una patologia .
Il tutto è descritto nel libro rcentemente pubblicato dal Prof. Valter Longo dal titolo La Dieta della longevità edito da Vallardi.

Posted in novità, ricerca scientifica | Leave a comment

Le iene – Una dieta che allunga la vita

leieneLe Iene, puntata del 9 ottobre 2016

Nadia Toffa incontra Valter Longo.

Posted in ricerca scientifica | Leave a comment

Valter longo a Che tempo che fa del 30 ottobre 2016

chetempochefaValter Longo – Che tempo che fa del 30/10/2016

Valter Longo, biochimico, docente e ricercatore famoso in tutto il mondo, definito nel 2015 dal “Time” come “Il guru della longevità”, parla di alcuni suoi studi clinici che teorizzano come, mantenendo un organismo il più giovane possibile, si possa allungare la longevità umana

Posted in novità, ricerca scientifica | Leave a comment